CURA DEL TATUAGGIO

  1. Mantenere la pellicola messa dal tatuatore per un minimo di 3 ore, a seconda del tempo da lui specificato.
  2. Una volta passato il tempo indicato dal tatuatore rimuovere la pellicola lentamente.
  3. Lavare il tatuaggio sotto acqua corrente a temperatura ambiente massaggiandolo con sapone neutro o delicato per non alterare il ph della pelle.
  4. Asciugare il tatuaggio tamponandolo delicatamente, preferibilmente con il panno di carta.
  5. Applicare un leggero strato di crema bepanthenol o altre creme curative per tatuaggi massaggiando la superficie.
    N.b. La patina dovrà risultare trasparente e non bianca
  6. Ripetere il punto 5. per 3 o 4 volte al giorno per 14 giorni circa.
Dopo i 14 giorni ca. mantenere il tatuaggio idratato con creme idratanti.

CURA DEL TATUAGGIO: NOTA BENE

  • Il tatuaggio appena realizzato potrebbe essere gonfio o arrossato, sensazione che andrà a scemare entro i primi tre giorni dall’esecuzione.
  • Vedere il primo giorno nella pellicola inchiostro in eccesso, liquido o sangue non è motivo di allarme, semplicemente il corpo rilascia l’inchiostro in eccesso.
  • Il tatuaggio in fase di guarigione crea sensazione di prurito e crosticine,
    non rimuoverle e non grattare il tatuaggio.
  • Nei due giorni successivi al tatuaggio non prendere il sole diretto.
  • Non recare traumi fisici alla parte del corpo tatuata.
  • Nei due giorni successivi alla esecuzione non bere alcolici in modo eccessivo.
  • Nei due giorni successivi al tatuaggio non esporlo al cloro della piscina.
  • Considerare sempre il tatuaggio come una ferita e prestare le cure e le attenzioni necessarie.